Loading...
Historienteering
Progetto di un allestimento sostenibile per la valorizzazione di beni culturali in Basilicata

Historienteering

  • Politecnico di Milano
  • Facoltà del Design, Laurea in Design degli interni
  • Corso: Workshop A.A. 2010/2011 con Fondazione ENI Enrico Mattei
  • Docente: A. Biamonti
  • Componenti del gruppo: E. Sottocornola, F. Tiraboschi, M. Tezza, V. Zanola, V. Sardi
Scenario introduttivo

L'obiettivo del workshop è il progetto di un allestimento sostenibile per la valorizzazione dell'area di Barricelle di Marsicovetere, comune in provincia di Potenza, caratterizzata dai ritrovamenti di una Villa di epoca Romana.

Per la FEEM è importante:

  • rendere compatibili la realizzazione di opere petrolifere, la tutela, la valorizzazione e la crescita di un territorio, come quello dell'Alta Valle dell'Agri, dalle grandi potenzialità ambientali e turistiche
  • rendere fruibile ad un pubblico sempre più vasto il patrimonio archeologico, coniugandolo con l'apporto di nuove tecnologie
  • migliorare la qualità della vita dei residenti grazie alla ricaduta occupazionale sul territorio delle attività avviate
  • attirare nuovi flussi di turismo locale
Requisiti del progetto

Lo sviluppo del concept di progetto in grado di valorizzare l'area archeologica deve prevedere l'applicazione di criteri quali temporaneità, riconfigurabilità ed efficacia comunicativa.

Concept di progetto

Il progetto sviluppato sfrutta le potenzialità offerte da un particolare tipo di sport: l'orienteering.

A coloro che decidono di recarsi in visita al sito archeologico vengono rilasciati all'ingresso una carta topografica del territorio circostante e un badge. Sulla carta topografica sono riportate le varie unità collocate qua e là sul territorio (il numero di unità è elevato in modo da disorientare la persona) e la prima tappa da raggiungere.

L'intero percorso è costituito da dieci tappe. Ad ogni tappa il visitatore riceve informazioni relative alla storia della villa, dalla sua fondazione avvenuta nel II sec. a.C. sino alla sua trasformazione in luogo di sepoltura nel VII secolo d.C..

Il badge permette di avviare l'ascolto, di registrare la tappa appena effettuata e di accumulare i punti relativi alla tappa. Al termine di ogni ascolto la voce guida indica al visitatore la posizione della tappa successiva, che può essere quindi riportata sulla mappa.

Nella zona sono posizionate inoltre tre strutture "panoramiche", che permettono di orientarsi e di ricercare il percorso migliore da effettuare per raggiungere la tappa. Il percorso, dopo essere transitati per le dieci tappe, si conclude su una di queste strutture panoramiche, dalla quale è possibile osservare da vicino il sito archeologico della villa.

L'esperienza si conclude con la possibilità di effettuare una prova interattiva: se il percorso è stato effettuato correttamente il badge abilita ad una prova in cui è richiesto di ricollocare nell'esatta posizione all'interno della pianta della villa le icone e i simboli delle funzioni e degli avvenimenti che hanno caratterizzato la storia della sito. Questo pannello interattivo segnala al visitatore il percorso effettuato, il tempo impiegato per concluderlo e la classifica interna (nel caso in cui si decida di partecipare in gruppo).


Merate (LC)
+39 340 1814578
eliana@sedesign.it